Informadisabile
12 Settembre 2019 La stanza dei diritti

La stanza dei diritti

Uno spazio per informare le persone con disabilità e i loro familiari dei diritti previsti dalla Legge in loro favore


Da chi è promosso?
Dal Programma Interdipartimentale “Autismo 0-90” della A.O.U. Policlinico “G. Martino” di Messina in collaborazione con l’Associazione “Carpe Diem” di Taormina.


A chi è rivolto?
Ai genitori con figli disabili, in particolare a quelli affetti da disturbi del neurosviluppo, quali il Disturbo dello Spettro Autistico, la Disabilità Intellettiva, sindromi genetiche, ecc.


Quali sono gli obiettivi?
Fornire informazioni legali a titolo gratuito sui diritti delle famiglie con figli disabili e suggerire le azioni da compiere per il loro conseguimento.

A titolo esemplificativo, potranno essere dati consigli in merito:
– alla documentazione medica necessaria per conseguire le prestazioni di cui si ha diritto;
– agli aspetti pensionistici (indennità di frequenza, pensione di invalidità civile, indennità di accompagnamento);
– all’assistenza domiciliare;
– ai diritti scolastici (assistenza igienico personale, trasporto speciale, insegnante di sostegno, assistente alla comunicazione);
– all’assegno di cura per disabili gravissimi;
– alla Legge sul “Dopo di Noi”;
– all’abbattimento barriere architettoniche;
– agli ausili;
– ai diritti per cure riabilitative;
– agli adempimenti da compiere in vista della maggiore età delle persone disabili.


Chi fornisce questo servizio e dove?
Il servizio viene fornito dall’Avv. Calogero Alessio Russo F. dell’Associazione Carpe Diem ONLUS, tramite apposita convenzione con la A.O.U. Policlinico “G. Martino” (delibera n. 852 del 18/06/2019). Gli incontri avvengono nella “Stanza dei Diritti”, che si trova nel Policlinico “G. Martino”, presso il Programma “Autismo 0-90”, Pad. NI, piano 0.


Come prenotare un appuntamento?
Inviare un messaggio alla mail autismo090@polime.it oppure telefonare al numero 090-2217121 lasciando un messaggio nella segreteria telefonica oppure rivolgersi direttamente al personale del Programma Autismo.

Tagged on: